Discussione Tesi Di Stile Di Enzo E Carla

La maestra di conte 3 passi per la prima volta

Molto tempo non è stato possibile trovare tali quantità fisiche sopra cui è possibile effettuare le azioni subordinate alle stesse regole, che azioni sopra numeri complessi – soprattutto alla regola (. Da qui nomi: "unità immaginaria", "numero immaginario", eccetera. Adesso parecchie tali quantità fisiche sono conosciute, e i numeri complessi sono largamente applicati non solo in matematica, ma anche e nel fisico e il tecnico.

Il numero 4 è il 2o coefficiente dell'equazione di z2-4z+13=0 preso con un segno opposto, e il numero 13 - il membro libero, che è in questo caso il teorema di Vieta è giusto. È giusto per qualsiasi equazione quadratica: se z1 e z2 - az2+bz+c l'equazione si radicano = 0, z1+z2 =, z1z2 =.

Nello XVI secolo in connessione con studio delle equazioni cubiche fu necessario mettere radici quadrate da numeri negativi. In una formula per la soluzione delle equazioni cubiche di un'occhiata : cubico e quadrato.

Dunque, è definito per qualsiasi numero reale e (positivo, negativo e lo zero). Perciò qualsiasi equazione quadratica di az2 + bz + con = 0 dove e, b, con - i numeri reali, e 0, ha radici. Queste radici sono su una formula conosciuta:

Allo sviluppo di algebra è stato tenuto a entrare prima di conosciuto in numeri positivi e negativi di numero di una nuova specie. Sono chiamati complessi. Il numero complesso ha un'apparizione + bi; qui e b – numeri reali e io – il numero di una nuova specie chiamata da unità immaginaria. I numeri "immaginari" fanno un tipo privato di numeri complessi (quando e =. D'altra parte, e i numeri reali sono un tipo privato di numeri complessi (quando b =.

Ogni punto Da "una linea diritta numerica" rappresenta alcun numero reale (razionale se il pezzo di OS è commensurable con unità di lunghezza e irrazionale se è incommensurabile). Così, su "una linea diritta numerica" non rimane posti per numeri complessi.